Aspergers@Work: persone uguali eppure speciali

· Progetti

A@Work è un progetto innovativo sperimentale che si rivolge a candidati di maggiore età con diagnosi, o sospetto  diagnosi, di autismo ad alto funzionamento, con l’obiettivo di accompagnare il candidato all’ inserimento aziendale tramite un percorso di orientamento al lavoro, formazione e monitoraggio in itinere affiancato in ogni fase da uno psicologo “job-coach”.

Sono come tutti. Ma sono speciali.

Come tutti: le persone Asperger non hanno deficit intellettivi o linguistici, anzi a volte hanno qualità superiori alla media, una straordinaria memoria fotografica, una connaturata attrattiva verso tutto quanto presenti un ordine logico (classificazioni, date, ecc.).

Speciali: le persone Asperger hanno cervelli diversi per struttura, accumulo e velocità di neuroni in specifiche aree cerebrali, nonché per frequenza delle connessioni sinaptiche. Il che rende loro problematico comprendere gli stati emotivi altrui: ad esempio, un sorriso può essere interpretato come una smorfia.

Della sindrome di Asperger pochi conoscono l’esistenza. Ma a Cremona c’è chi intende togliere il velo all’oblio in cui vive chi ne sia affetto, parlarne e non solo: anche presentare un nuovo progetto scientifico sperimentale, Aspergers@Work, che, con rigore metodologico, si propone di cogliere e sviluppare le capacità speciali di queste persone, connettendo in un network le diverse realtà territoriali e promuovendo sinergie.

L’obiettivo è quello di migliorare la qualità di vita delle persone Asperger e delle loro famiglie, creando una nuova metodologia chiara, standardizzata e facilmente riproducibile. Ma anche offrendo loro un’opportunità di lavoro, proponendo alle aziende un metodo per valutarne i profili professionali, progettando colloqui che offrano a tutti le stesse possibilità professionali.

Oltre ad essere partner attive dell’interno progetto, le aziende parteciperanno ad una formazione specifica finalizzata a conoscere e meglio interagire con la neuro-diversità.

L’associazione Piper, con la collaborazione e il sostegno del Comune di Cremona, diffonde gli obiettivi ed i valori di Aspergers@Work e raccoglie le domande dei candidati. I ricercatori dell’Università Cattolica di Milano, mediante colloqui e test attitudinali, valuteranno le caratteristiche di ciascuno di loro e identificheranno i profili da proporre alle aziende resesi disponibili a Cremona e provincia.

L’interesse a partecipare ad una sperimentazione unica nel suo genere ha attirato molte realtà del nostro territorio e non solo: L’Associazione Nazionale dei Concessionari Citroen, L’Associazione Piccole Industrie del Cremonese, la Giochi di Luce, la ABS Italia, le società Eurotecno e Serfin del Gruppo Guarneri, la Fim-Cisl Asse de Po, l’Associazione Accendi il Buio, Spazio Asperger.

Per finanziare il progetto promosso da Piper, una proposta interessante per questo Natale: il pastificio Valdigrano venderà la propria pasta il cui ricavato sarà in parte devoluto a
sostenere l’iniziativa.

valdigrano-punti-venditaPer aiutare in questa iniziativa a Cremona si sono già resi disponibili alcuni punti vendita dove poter acquistare i pacchi regalo:

 

Written by Associazione Piper · · Progetti
Successivo"Per l'alto mare aperto". Il viaggio di Ulisse, di Dante, di Primo Levi